martedì 13 novembre 2007

EMISFERO DESTRO O SINISTRO?



Se tenere presente che si tratta di polpa di pomodoro, dà molto meno fastidio.

13 commenti:

elena ha detto...

Prof, perché ci ha fatto questo?

valentina ha detto...

no comment. il disgusto non serve.

t vox ha detto...

nauseante...assolutamente di cattivo, cattivissimo gusto. non mi viene davvero altro.

matilde ha detto...

ho provato a pensare che fosse solo pomodoro, ma mi dà lo stesso fastidio. Comunque credo che l'idea c'è ed è anche forte... ecco, magari troppo forte!

silvia ha detto...

orrendo da vedere, e oltretutto lascia una sensazione pessima che rimane anche dopo

doriana ha detto...

Non lo guardo tutto che se no me lo sogno stanotte. Sto per vomitare. E questa condizione non mi permette una valutazione dell'attività di comunicazione di questo spot. Posso solo pensare che molte altre persone possano reagire come me, e quindi...

flavia ha detto...

Dio è proprio orrendo!
Però (e la butto lì) e se l'effetto che vogliono suscitare è proprio questo?!Voglio dire:è una cosa schifosa che rimanda ad una cosa altrettanto schifosa.
Magari a quelli che intraprendono questa particolare attività (che eufemismo ragazzi!) rimane impressa questa scena e ci riflettono su...mah, chi lo può sapere cosa passa loro per la testa!

ale durante ha detto...

Ma dai ragazzi,è grande questo spot. Sono d'accordo sul fatto che impressioni ma per certe cose bisogna essere duri,altrimenti a quelli a cui dovrebbe servire gli entra da una parte e gli esce dall'altra (tanto c'è spazio).

Elisa Zocchi ha detto...

Polpa di pomodoro o no: it's terrible! Lo spezzettamento del cervello e la leccata finale del dito sono le peggiori!
Ecco, forse se lo facevano morire in mezzo alla discoteca ci mettevano la ciliegina sulla torta: era il male minore!

Fabio Gavazzi ha detto...

E' sicuramente di grande impatto..e certamente è crudo..il rischio è appunto che qualcuno non riesca a vederlo tutto per intero e non recepisca correttamente il messaggio, può sembrare una motivazione banale ma secondo me è così

Christian Harris ha detto...

Ottimo spot, davvero. Difficile da collocare in un palinsesto televisivo però. E mi sarei aspettato una frase finale più originale e in connessione con le immagini precedenti ("non fumarti il cervello, usalo!", ad esempio)

Anapana ha detto...

Personalmente apprezzo molto gli spot, i film ed i libri-pugni nello stomaco, che ti violentano emotivamente pur di farti pensare.

Parlando invece dalla posizione di studentessa di comunicazione, mi chiedo se ha raggiunto i suoi obiettivi, in quanto ci è sempre stato detto di evitare di incutere paura agli spettatori per evitare di perderli. Probabilmente lo scopo era il far parlare di sé e creare awareness, ed allora tutto quadra.

Silvia ha detto...

Pensare alla salsa di pomodoro non è bastato, d'istinto mi sono voltata per un attimo, però c'è da dire che è decisamente memorabile, è uno dei pochi spot che sono riuscita a ricordarmi nel dettaglio sin dalla prima visione. Una comunicazione così forte e cruenta potrebbe funzionare, sicuramente lascia un po' scossi, ma su che mezzi la si può mandare? Non è certo uno spot che tutti possono vedere.