martedì 20 novembre 2007

LEZIONE DI DOMANI: DA DOVE VENGONO LE IDEE


Dalla vita. Dai sogni. Dall'amore, dalle ricerche, dal cinema, dai libri, dagli animali, dalle stagioni, dai prodotti (raro), dalle conversazioni al bar, dalle bevute al bar, dalla felicità, dalla depressione. Da internet, dal negozio sull'angolo, da un incontro casuale, da un ricordo impreciso, una telefonata, la forma di una nuvola, un viaggio, una delusione, un progetto. Da un colpo di fortuna, da una concatenazione strana di idee, dalla follia, dalle barzellette, dalla bellezza, dalla sfiga. Dagli annual, dalla punta della penna, da una mostra, un città, un' architettura, una bottiglia, una canzone. Dall'andare in giro in treno, a piedi, in moto, da una bancarella al mercato, da un bambino, da una partita a pallone, da una vecchia foto, da una telecamera amatoriale, da un gruppo di amici, da una partita in tv, una pizza, una birra. Watching a game, havin a bud.

12 commenti:

Christian Harris ha detto...

Dal peggio e dal meglio della vita, insomma. Dalle piccole e dalle grandi cose.

Ma da cosa si riconosce una bella idea?
Chiosando Lele Panzeri rispondo: una bella idea è un'idea che mette voglia di vivere.

elena ha detto...

Dalle persone.

stefania ha detto...

di solito a me vengono mentre sono in bici o in macchina...se conosco le strade ho tempo per guardarmi attorno e magari trovo qualcosa che mi colpisce. Cmq approfitto del post anche per chiedere una cosa al prof:posso approfondire la case history della GUINESS?ho trovato in internet cose divertenti

angelo ha detto...

stefania: ok

angelo ha detto...

Insomma non avete capito di cosa parlo.

Mirco ha detto...

insomma...di cosa parla?

elena ha detto...

Come non abbiamo capito?!

angelo ha detto...

Di cosa parlo domani. Mah, mi sembravano ragazzi svegli.

cristina ha detto...

"Whass up"
della budweiser. True, true: bella idea davvero.

Cinzia ha detto...

Prof, glielo scrivo qui, lo prendo io l'approfondimento da lei proposto questa mattina,come ci siamo accordati alla fine della lezione..qullo sugli spot diventati memorabilie parte del linguagio quotidiano..ora cerco un titolo migliore..prometto!
Cinzia Del Mul

ale durante ha detto...

la mia professoressa del liceo, come commento ad un mio tema (di cui non ricordo l'argomento), aveva scritto che le idee migliori di solito vengono quando si viaggia, in treno, in auto, ma anche in bici o a piedi, forse perché muovendosi il cervello riceve delle leggere "onde" che lo stimolano.
Però, per me, anche l'acqua della doccia che scorrendo vicino alle orecchie crea quello strano silenzio dopo una giornata caotica è un grande stimolo alla nascita di belle idee.

Giacomo ha detto...

Le idee migliori si partoriscono senza concepirle...