lunedì 5 novembre 2007

MUSIC LIKE NO OTHER

8 commenti:

ale durante ha detto...

Le pubblicità Sony hanno tutte un unico obiettivo:lanciare il messaggio che ciò che l'utente vede o sente con la tecnologia Sony è come se lo vedesse o sentisse in modo diretto, senza la mediazione di alcuno strumento. Era così anche per i coniglietti che davano l'impressione di un'invasione reale di colori in cui le persone si trovavano fisicamente immersi...E CI RIESCE LIKE NO OTHER...

ale durante ha detto...

Prof...sto portando avanti l'approfondimento sull'adidas che mi ha assegnato. Ho trovato uno spot sull'impossible is nothing mai visto qui in italia (almeno, io non l ho mai visto)... Deve assolutamente dargli un'occhiata!! è di un'intelligenza sovraumana... Non so perché mi ha generato tanto entusiasmo; so solo che quando l ho visto mi sono venuti i brividi...GENIALE!!
(so che questo non è il post adatto ma quello della nike è troppo vecchio e qui c'era solo il mio commentino così gliene ho aggiunto un altro)
IL VIDEO:
http://www.youtube.com/watch?v=ZbGFRgOxW_k

Mirco ha detto...

per Alessandra: altro esempio di spot comparativo dell'Adidas vs Nike. Meno bello di quello della statua, ma se può servire...
http://www.youtube.com/watch?v=8TnG7jyfoWI

Mirco ha detto...

sempre a proposito di pubblicità comparativa (poi smetto di rompere promesso), a me è piaciuta tanto questa dell'Audi. Potere dell'essenzialità!
http://www.youtube.com/watch?v=350tD8E7htM

angelo ha detto...

Quello della statua � pi� furbo che bello, quello del deserto un po' noiosetto, quello della Audi molto bello. Bassissimo budget, bella idea. Bravo Mirco.

ale durante ha detto...

Mirco: quello del deserto l'avevo già visto...bellino.
Quello dell'Audi è fantastico!!Ancora più bello della statua.
Bravo Mirco!

ale durante ha detto...

Prof, non sono per niente d'accordo con lei. non trovo assolutamente furba la pubblicità di adidas. Quelle di toscani sono pubblicità FURBE:gli basta trovare un tabù -e se ne trovano quanti se ne vogliono-e appenderlo su enormi cartelloni in giro per Milano e altre grandi città creando OVVIAMENTE scompiglio!

angelo ha detto...

Sono due furbizie differenti. Una riguarda il dileggio dell'avversario, una specie di sberleffo un po' gratuito. L'altra è più grave, è usare temi drammatici per fare notizia. Nella storia Benetton io ci trovo grande forza espressiva e annunci stupendi, nelle altre cose di toscani quasi sempre furbizia. Ma questi sono solo mie opinioni, importanti che tu te ne formi delle tue.