mercoledì 31 ottobre 2007

COME SARA' L'ESAME?


Sto cercando di delineare una valutazione finale del corso che tenga conto di questi elementi:
- Frequenza. Terrò conto della frequenza al corso, non so ancora in che termini precisi ma li definirò
- Lavoro personale. Può essere un approfondimento di un tema trattato nelle lezioni, concordato con me. Un documento, elettronico o cartaceo, possibilmente entrambi, su word o power point, di 20/30 pagine, incluse illustrazioni, link eccetera. Oppure può essere la lettura di uno dei libri indicati in un post a parte (non l'ho ancora pubblicato). Nell'esame parleremo brevemente di questo approfondimento, che però dovrà essermi mandato un po' prima, in modo che io lo conosca. I documenti migliori verranno poi valorizzati, o nel blog, o in lezioni durante il corso, o in eventuali dispense successive.
- Domande. Metterò nel blog un documento con le FAQs del corso, cioè le domande che riguardano i concetti fondamentali, le storie, gli esempi che abbiamo trattato nelle lezioni e che sono più o meno raccolti nei documenti che man mano scarico su Blackboard. Nell'esame verranno fatte tre o quattro di queste domande.

Tenete presente che una parte dell'esame sarà con la professerossa Bionda, e il voto sarà presumibilmente complessivo, cioè la media dei due voti.

Questa è una ipotesi. Se qualcuno ha osservazioni, proposte, miglioramenti sono qui per sentirli.

13 commenti:

angelo ha detto...

Aggiungo che, se faremo la famosa guerrilla-ambient, qualcuno potrà fare il documento su quella, con il progetto, l'esecuzione, con foto, riprese video, effetti, reportage e quant'altro.

joice ha detto...

Salve prof, e l'esame per i non frequentanti? ha già un 'idea?

joice ha detto...

Prof ho visto questo film, non è rassicurante! Per cui qualsiasi cosa Lei ci dica di studiare noi la saltiamo?

angelo ha detto...

Per i non frequentanti sarà DURISSIMA.

sonotraffickeralquadrato ha detto...

ma moldi un duro joice, di una consistenza che non hai mai visto in vita tua

angelo ha detto...

Traffickeralquadrato: commento volgare, stupido e inutile. Complimenti.

doriana ha detto...

Per favore sia clemente con chi, suo malgrado, non ha tutte le crocette in regola nella lista delle presenze.
Io sono qui a combattere duramente con una azerty, e per dimostrarle il mio impegno sto scrivendo il commento evitando quanto più possibile di articolare frasi con parole accentate. Penso che questo sforzo vada in ogni caso apprezzato.
E poi sono anche disposta a travestirmi da mozzicone di sigaretta umano.
Scherzi a parte, come possiamo fare per sopperire a questa mancanza?

Scusi se mi dilungo, ma della campagna Perrier che ho citato cosa mi dice?

angelo ha detto...

Quella campagna della Perrier al momento non me la ricordo. Devo fare un giro in rete e poi magari la rintraccio. Però non stupirti: le idee spesso vengono riprese. Ci sono addiritura dei siti dedicati agli annunci uguali. Mi sembra che uno sia coloribus.

doriana ha detto...

l'ho cercata a lungo online ma non ne trovo traccia. Ce l'ho su un libro, se vuole la porto a lezione mercoledi prossimo.

angelo ha detto...

Può essere un tema di approfondimento: il plagio nella pubblicità. Oltre a Perrier ti segnalo il famoso film Cog della Honda, in rete scopri cosa è successo, il film Play Doh di Sony bravia, ne ho parlato nel blog, Aqualtis, bellissimo spot della lavatrice, eccetera.

doriana ha detto...

ho cercato in rete e ho trovato gli spot incriminati e le relative "fonti d'ispirazione", tranne quella dello spot di Aqualtis (stupendo tra l'altro). Il film Cog della Honda mi fa pensare a un gioco per pc che avevo da bambina che si chiama "the incredible machine", bellissimo.

Sarebbe un interessante tema di approfondimento, anche se in realtà mi piacerebbe focalizzarmi su un argomento riguardo l'uso della musica nella pubblicità. Posso?

angelo ha detto...

Certo che puoi, anche se non sono particolarmente esperto. E poi è un argomento amplissimo, bisogna circoscriverlo un po'.

doriana ha detto...

Ovviamente. Ci penserò su.