lunedì 8 ottobre 2007

BEST OF THE DAY




Ogni giorno l'annuncio stampa o il film o l'ambient più bello in cui si inciampa. Potete suggerirli anche voi. Alla fine faremo la classifica finale.

L'abbraccio delle parole l'ho visto a una presentazione e mi è rimasto in mente per mesi, l'ho trovato per caso oggi. Lo trovo bellissimo. Quante volte sono andato vicino a questo concetto, usando le parole, le lettere nella loro materia. Ma spesso veniva fuori una cosa fredda o cervellotica. Qui invece c'è emozione. The best of the day.

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Concordo: "the best of the day". Veramente stupendo. E non c'è nemmeno un puntino, se non sbaglio.
G.

angelo ha detto...

Vero. Ho letto tutta la lettera, nemmeno un puntino. Forse un punto esclamativo in fondo, ma non sono sicuro.

Anonimo ha detto...

Ma qual è il topic della lettera! Mossa dalla curiosità ho cercato di ingrandirla ma non riesco a leggere quasi nulla.
G.

Miss Terious ha detto...

Adorabile. Questa è' la sesnazione che ho avuuto guardando questa campagna. Ormai le lettere non si mandano più, si usano gli sms o mail su mail. Questa campagna, ivece, sembra voglia ravvivare e riaccendere quella sensazione che si prova quando si riceve una lettera da un amico, un familiare, una persona cara. Convincere a riprendere in mano la carta da lettere insomma. Se l'intento era quello la campagna è ben riuscita.

Christian Harris ha detto...

Quanto esprime bene questa pubblicità ciò che ho provato quest'estate quando, lontano da quasi un mese da una persona cara, ho preso carta e penna e ho cominciato a scrivere: mi sembrava davvero di star abbracciando quella persona e questo perché, come disse qualcuno che non ricordo, scrivere una lettera significa prendersi del tempo, per se stessi ma, soprattutto, per la persona a cui si scrie.

Headline abbastanza incisivo, visual potentissimo!

valentina tornielli ha detto...

Da amante delle lettere, (peccato che ne scriva tante e ne riceva poche) oltre che dei puntini, devo dire che questa pubblicità rende davvero ciò che provo nel momento in cui scrivo.
Almeno bastasse questa immagine per sensibilizzare a un ritorno alla bellezza dello scrivere una lettera.