martedì 30 ottobre 2007

LEZIONE DI DOMANI



E' iniziata nel 1980, creata dalla TBWA New York, è durata 26 anni, ha fatto il successo mondiale del suo prodotto, ha contato 1500 soggetti, è stata copiata, collezionata, parodiata, è diventata un'opera d'arte, un libro, una cartolina, un quadro, un'icona. Un mito. E dopo tutto questo, l'anno scorso è stata terminata. Con una campagna mediocre, che è durata meno di un anno.

La storia incredibile della campagna stampa assolutamente più famosa della storia. Chi l'ha indovinata?

19 commenti:

Fabio Gavazzi ha detto...

sarà absolut vodka?

Elisa Zocchi ha detto...

ABSOLUT VODKA !!!!!!!
Prof, me la posso aggiudicare come approfondimento per l'esame?
La amo e la odio, mi ha fatto ridere, straparlare, osare, urlare... è la mia compagna di avventure e sventure.
Non sono un'ubriacona, ma la vodka per me è la VODKA!!

Elisa Zocchi ha detto...

uff...per una volta che pensavo di essere la prima a rispondere: invece, la risposta è andata in contemporanea con Fabio.
E va bè, non ho copiato :-(
Ciao Fabio! a domani!

Daniela ha detto...

Noooo!!! PEccato! ci avevo pensato io come approfondimento!!! Prof, ha due sfaccettature dello stesso argomento che potremmo approfondire?!?

mannaggia Eli! =)
ti aspetto fuori lezione ihih

Daniela

doriana ha detto...

Una delle campagne più belle di tutti i tempi.

Una domanda professore: conosco una campagna che risale almeno al 1978 fatta dalla Leo Burnett di Londra per l'acqua Perrier. Raffigurava delle immagini della bottiglia Perrier e, come claim, dei giochi di parole. Per fare un esempio, in un manifesto si vede la bottiglia tutta squadrata, con bicchiere altrettanto squadrato, e il claim recita "Picasseau".
Non sto osando insinuare una copiatura, ma non riesco a reprimere qualche dubbio.
Lei cosa mi può dire in merito?

Ps. Chiedo umilmente venia ma domani non ci sono. Devo tornare a casa a Lussemburgo. Ma continuerò a seguire il blog.

riccardo galli ha detto...

Anch'io ho riconosciuto Absolut Vodka, ma non ne ricordo una campagna pubblicitaria particolarmente incisiva. Rammento, invece, che in "Sex and the City" il marchio Absolut Vodka viene usato in maniera assolutamente spregiudicata, e non ho mai capito se la campagna pubblicitaria presentata nel telefilm ricalca quella originale o è un'invenzione ad hoc...

Anonimo ha detto...

Riccardo come mai guardi sex and city?

riccardo galli ha detto...

Mi diverte! :-)

angelo ha detto...

Sex and the city non è solo una grande serie, ma è un trattato di antropologia urbana, un ritratto di New York, un saggio sulla condizione femminile nella società occidentale postmoderna. Possiedo tutta la collezione su dvd. Raccardo, sei in buona compagnia.

Anonimo ha detto...

prof in effetti il programma è stato spesso una buona compagnia per quelle notti in cui non riesci ad addormentarti e non sai che fare! allora divento molto aner andros e faccio un pò di antropologia di me stesso

Anonimo ha detto...

da serial addict quale sono posso rispondere a Riccardo. In effetti la campagna fu creata ad hoc per sex and the city, ad occuparsene fu la stessa agenzia che creava le vere campagne absolut. New York fu tappezzata, indimenticabile l'enorme cartellone a Times Square. La campagna, chiamata absolut hunk,divenne un vero e proprio fenomeno,in tutti i locali di Manhattan la gente ordinava Absolut hunk, che intanto era diventato un coctail. In seguito Jason Lewis protagonista di sex and the city e della campagna fittizia ha intrapreso un azione legale contro Absolut che ha usato la sua immagine in internet e creato l'Absolut Hunk coctail senza il suo permesso. La campagna è spettacolare le mie colleghe sicuramente capiranno, prof lei immagino meno.

Ornella

riccardo galli ha detto...

Grazie Ornella, mi riferivo esattamente all'Absolut Hunk :-)
Concordo con il prof, Sex and the City è uno spaccato antropologico prima ancora che una serie ottimamente scritta. E il titolo, in effetti, dice un po' tutto: il sesso e la città, allo stesso livello, sono i grandi protagonisti delle vicende. C'è più New York in una sola puntata della serie che in un'intera guida della Lonely Planet!
Comunque, professore, vedo che abbiamo gusti simili quanto a telefilm, io ho le prime quattro stagioni in dvd di Ally McBeal, altro capolavoro, se vuole gliele passo...
(Su "Una mamma per amica" dissento, però!).

angelo ha detto...

Mi ricordo benissimo dell'episodio di Absolute Hunk, del ragazzo e Samantha e del poster a Times Square. Jason Lewis l'ho rivisto in ben due serie recentemente, Brothers and Sisters, nella parte di un attore bisex, e in Quattro gradi di separazione. Sulle serie ne so più di Aldo Grasso.

Daniela ha detto...

prof!!! eravamo partiti con Absolut Vodka e le sue campagne artistiche....
io già sto setacciando la rete in cerca di curiosità di come è nata la campagna, chi l'ha ideata esattamente, all'estero se e quali differenze ci sono state con l'Italia...

posso occuparmene allora? al massimo fare un lavoro insieme ad Elisa? ovviamente più ampio del previsto..? ci dà qualche spunto?
grazie mille!

Daniela

PS però il cosmopolitan di CArrey non lo batte nessuno!!! =)

Christian Harris ha detto...

Beh, allora ci tengo a dire che io adoro WILL&GRACE! Qualcun altro sta con me?

Detto ciò, ho lavorato per TBWA e uno dei motivi per i quali ero fiero di farne parte era proprio la campagna ABSOLUT. Come è finita? E in malo modo?? Peccato davvero.

Mi spiace tanto essermi perso la lezione sull'argomento: spero di potermi rifare con le slide, anche se non sarà come sentirsele raccontare.

daniela ha detto...

ma perche i vecchi commenti li rivedono tutti tranne il prof. ? =(

angelo ha detto...

Daniela, vuoi occuparti degli annunci artistici della Absolut? Va bene, spero ci sia materiale sufficiente. Spunti? Al momento non ne ho, comincia a guardare il materiale e vedrai che un'ipotesi di lavoro la trovi. Oppure puoi analizzare l'intera campagna absolut con i vari momenti, la bottiglia, la scomparsa della bottiglia, le citt� i sapori, gli artisti, ecco questa � una bella direzione, anche se credo che sul libro ci sia gi� ma puoi aggiuncerci qualcosa scaricato da youtube, tipo spot o parodie. Io la farei cos� famme sap�.

Anonimo ha detto...

chi fa l'approfondimento????
io fuori dall'Uni o trovato pubblicizzata una serata universitaria che recitava ABSOLUTLY MATRICOLE....mercole lo porto a lezione e lo lascio a chi è interessato....ciao Tania

daniela ha detto...

ciao Tania! ero con te quando hai compiuto "il gesto criminale" eheh

si thank u!
se vuoi tenerlo, mi basta una foto!

ieri in una vetrina ho letto un cartello con absolute qualcosa.... indagherò in quella direzione!

Daniela