martedì 18 dicembre 2007

HAPPY BIRTHDAY BLOG


I blog compiono 10 anni. Sembra che il primo blog lo abbia aperto il 17 dicembre 97, definendolo weblog, Jorn Barger, che su Wired dà anche 10 consigli su come bloggare con successo: 10 tips for new bloggers. (Voilà, sono anche riuscito a mettere i link!). Sembra che ci siano oltre 100 milioni di blog attivi. E se guardate su Google, adesso c'è anche la ricerca sui Blog. I blog stanno dando voce a chi non l'aveva, stanno riplasmando la rete, e a volte anche il mondo.
Ma un conto leggerli, un conto è scriverlo. Questa è davvero la cosa più importante che ho imparato quest'anno. E cercare di interessare i lettori: quanti hanno aperto un blog e poi l'hanno richiuso dopo qualche mese di agonia? Cercherò di non chiudere il Blab, anche se è faticoso, anzi mi piacerebbe che da qui partisse una rete di vostri blog, intrecciati tra di loro. Per ora, ed esistevano prima di me, ci sono quelli di Christian, Doriana, Joice, Ana, poi 110. Qualcun altro vuole cominciare? O c'è già e non lo sappiamo?

4 commenti:

doriana ha detto...

Io temevo di richiuderlo dopo poco, era inizialmente nato prendendo spunto proprio dall'inconcludenza (il titolo infatti è "ci devo ancora pensare"). Invece se si viene a creare una community è piacevole da mantenere. Certo in alcuni periodi (come questo degli esami) può risultare difficile, ma è bello ritrovarlo nei momenti di relax.

Professore un consiglio: ottima cosa questa dei link, ma se possibile provi a impostarne l'apertura in un'altra finestra. In questo modo cliccare il collegamento non interromperà la fruizione del Blab.

Christian Harris ha detto...

Grazie davvero per la segnalazione!

riccardo galli ha detto...

Il mio blog, del quale di norma evito accuratamente di parlare (nessuno sa che sono io a tenerlo), ha poco più di tremila contatti mensili e una media di un centinaio di commenti a post. Lo tengo da due anni e mezzo, è diventato una specie di community che mi dà grandi soddisfazioni. Mi ha aiutato moltissimo a crescere, a scrivere come si deve, a forgiarmi un pensiero autonomo. Lo considero una parte importante della mia esistenza, senza nulla togliere alla vita reale che non sacrificherei in nessun caso alla blogosfera.

angelo ha detto...

Non lo sapevo. Perchè non ci dici l'indirizzo così lo aggiungo alla nostra piccola community?