giovedì 17 gennaio 2008

QUASI QUASI PRENDO IL TRENO




Quando una campagna è bella, ti fa sorridere fra te e te. Bel concetto, try it once and forget the road, fotografie curatissime, casting, guarda le facce e l'abbigliamento dei motociclisti, o la signora con l'autista. Un bellissimo senso di tranquillità nel viaggio, niente rumoracci, niente traffico, niente stress, treni puliti, sedili comodi. E faccia rivolta verso la meta.
Advertising Agency: TBWA\Paris, France
Creative Director: Erik Vervroegen
Art Director: Marianne Fonferrier
Copywriter: Ghislaine de Germon
Photographer: David Harriman

3 commenti:

Elisa Zocchi ha detto...

E pensare che la seconda campagna mostra dei sedili che vagamente e in modo futuristico potrebbero anche assomigliare a quelli dei nostri treni!!
Dico in modo futuristico, perchè non c'è quasi nulla di più vecchio delle nostre Ferrovie dello Stato!

Anna ha detto...

i sedili di Trenitalia non saranno così,però sui nostri treni si possono trovare personaggi ancora più folcloristici di quelli di questa campagna

Christian Harris ha detto...

Ogni tanto la "disruption" produce qualcosa di davvero originale e creativo. Trovo che TBWA in questi ultimi tempi abbia perso un bel po' in creatività.