martedì 7 ottobre 2008

DIESEL. FUEL FOR LIFE UNLIMITED

Fred & Farid creative style is becoming a bit too arty. We all know that fragrances need refined elegance and seduction. But I don't find the true Diesel soul here. The choice of music - Andante con moto from Schubert Trio op.100 - is inspired to a famous Kubrick movie, Barry Lindon

Diesel


Client: Diesel
Agency: Fred & Farid, Paris
Creative Director: Fred & Farid

Barry Lindon

9 commenti:

frammore ha detto...

Forse l'ad nn è perfettamente aderente al brand diesel, però lo carica della femminilità necessaria ad attirare l'attenzione del pubblico femminile sul profumo...e poi è obiettivamente intrigante

Viv ha detto...

Mi sembra una pubblicità di chanel versione "burlesque".

Sicuramente nn mi dà l'idea del brand Diesel,c'è però da dire che se si va all'estero anche i negozi della marca sono completamente diversi da quelli in Italia: molto più chic,eleganti e raffinati.

Forse è questo il messaggio che vuole mandare il caro Renzo Rosso "ribrandizzare" Diesel portandola ai livelli alti della moda...

Questa AD probabilmente ci mostra la nuova anima che la marca vuole presentarci...

lucrezia ha detto...

In realtà Renzo Rosso ha sottolineato più volte durante la presentazione ai suoi distributori della SS2009 e, in generale, durante tutto il Diesel University Summer Campus (14-21giugno)la necessità di rinnovare il brand DIESEL sia per quanto riguarda il trend del marchio, sia lanciando novità quali il profumo, appunto, e la 500Diesel edizione limitata.
Quindi la dissonanza fra la musica della pubblicità e l'anima di DIESEL è voluta.

angelo ha detto...

Lucrezia sembra informatissima. Grazie. Resta che io trovo il filmato - bello e raffinatissimo - uguale a tutti gli altri profumi.

Marzia ha detto...

Credo che voglia citare "Le relazioni pericolose", il film tratto dal romanzo di Laclos.
Lui sembra veramente John Malkovich, che nel film è il protagonista!
Se non l'avete visto ve lo posso consigliare...

Anonimo ha detto...

Sono informatissima perchè io c'ero! (al campus, ovviamente) :-)
In ogni caso la cmc di DIESEL non mi sembra molto efficace in generale, non solo per quanto riguarda i profumi... Vedremo se per il lancio della 500 (è a dir poco stupenda!!!) riusciranno a fare qualcosa di meglio!

concy ha detto...

Secondo me il problema è proprio il fatto che il filmato sia fine e raffinato e rimanda subito ad altri profumi tipo Chanel, questo a mio aviso non è proprio l'ideale perchè un brand non dovrebbe rimandarti ad altri brand vedendoli, almeno questo è l'effetto che ha fatto a me, vi è poca differenz.

Anonimo ha detto...

perdonate gli errori,ho pubblicato di getto senza controllare...

BEnjus ha detto...

Sono d’accordo col fatto che le pubblicità di profumi si basano sempre su tre elementi: raffinatezza, eleganza e sensualità. Ed é vero che, anche Diesel si basa sugli stessi principi. Ritengo tuttavia che i tre elementi siano trattati in tutt’altra maniera: l’eleganza é quella degli anni 20 o 30 sebbene il contesto sia quello attuale, anche la sensualità e la raffinatezza sono quelle molto particolari, direi quasi ambigue, di inizio secolo. Ed infine sono convinta che vi sia veramente “vita” in questo spot: la donna che strappa il vestito per essere più libera, la lotta con i cuscini, la corsa… io non la trovo per niente male, anzi molto intrigante, fine anche concettualmente, speciale, come ha già detto qualcuno. Senza contare appunto che, in quanto immagine della marca, offre un punto di vista completamente diverso da XXX ad esempio. Se l’intento é quello di rinnovare e ribrandizzare , diversificare, beh credo non avrebbero potuto fare meglio.