venerdì 7 marzo 2008

UNA GRANDE LEZIONE



APPLE 1984 è uno dei commercial più famosi della storia della pubblicità. Diretto da Ridley Scott per il lancio del Macintosh, nel gennaio del 1984, venne programmato durante il superbowl dalla Apple solo per il volere di Steve Jobs e contro il consiglio di amministrazione. Il day after recall lo vide nettamente in testa, ne parlarono i giornali, ci furono i centralini dell'emittente e della Apple intasati. Un successo epocale. Ecco cosa sarebbe invece successo se 1984 fosse stato sottoposto a un focus group. Questo filmato è stato preparato da Arnold Worldwide e proiettato in occasione dell'Hatch 2007, un evento dedicato alla creatività.

2 commenti:

Manuel ha detto...

Ok, ammesso e concesso che la creatività, di per sè, tende ad andare oltre i confini del focus group, della ricerca di mercato, dell'opinione comune, 24 anni di differenza mi sembrano troppi per poter condurre un test credibile. Il gusto delle persone è cambiato, si è sofisticato, se proiettassimo oggi questo spot duante il superbowl probabilmente non scatenerebbe la metà dell'interesse causato all'epoca.

angelo ha detto...

Manuel: il tuo commento è ragionevole, ma credimi. Il focus group è come il grande fratello che parla dallo schermo. Nessuno si ribella più perchè siamo tutti vittime. Sai cosa sarebbe successo con il tuo amato a style dopo un focus? Avrebbero detto, bello, ma togliamo i due puntini?