martedì 4 marzo 2008

BRA INVASION A MILANO

A Milano, ieri. Questo è solo uno dei video che si trovano in rete. Io non ho capito chi sta dietro a questa operazione di guerrilla, non brillantissima in verità, ma che ha avuto una grossa eco, per esempio sui giornali di oggi. Qualcuno di voi sa qualcosa di più?

5 commenti:

Christian Harris ha detto...

Da Corriere.it

REGGISENI PER IL LANCIO DI "CALIFORNICATION"

MILANO - Reggiseni dappertutto: in metropolitana, sui tram, sugli autobus, in strada. A Roma e a Milano. Per un'originale campagna pubblicitaria. Di intimo? No. L'operazione di "guerrilla marketing" (guarda il video) è stata ideata per il lancio della chiaccheratissima serie "Californication", in onda sul Jimmy (Sky, canale 140) dal 6 marzo alle 21.00.

LA TRAMA - La campagna promozionale proseguirà su tram e autobus fino al 31 del mese con l'affissione di titoli che lasciano poco spazio alla fantasia: «Da X Files a XXX Files» a «Non ne poteva più di farsela con gli alieni» (un riferimento all'attore David Duchovny, che ha interpretato il celebre agente Fox Mulder). Insomma, più espliciti di così... In effetti, la serie narra le vicissitudini di uno scrittore famoso che, per compensare la sua profonda crisi creativa, colleziona innumerevoli avventure sessuali. Svogliato e depresso, Hank Moody (il protagonista) girovaga sulla sua Porsche per la città e sfoga le sue inquietudini tra fiumi di alcool e droga, finendo tutte le sere a letto con donne diverse incontrate casualmente: dalle suore alle adepte di Scientology, dalle squillo alle donne incontrate in supermercati e librerie passando per Mia, la figlia procace e pericolosissima del nuovo compagno della sua ex.

Elisa Zocchi ha detto...

E va bene, peccato che non sono a milano in questi giorni. Aspetteremo le prossime mosse di questo scrittore francese.

Io, invece, al lavoro ho sentito di un cliente svizzero (un tour operator, ma non posso aggiungere altro) che si è rivolto ad una agenzia di Milano per un'attività di guerrilla.
Finita in disgrazia: l'idea è banalmente stata quella di tappezzare Milano con delle mini-affissioni su questo tour operator che, nel giro di qualche ora, sono state rimosse totalmente con tanto di salata multa!
DAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAIIIII.....

Le nostre code erano di tutto un altro pianeta!!

angelo ha detto...

Grazie Kris, dovrò vedere anche questo. La mia lista di serie tv si allunga a dismisura.

Christian Harris ha detto...

Si figuri! Intanto manca "poco" a MAD MEN!!!

Elisa, credo anche di sapere chi fosse il cliente! Era shoestring?? Molto bella, però, l'idea dietro a questo tour operator: magari lo userò un giorno!

Elisa Zocchi ha detto...

Non posso parlare, ma chi tace acconsente...